Cerca powered by Google

Crescita

Mercato unico: misure di rafforzamento

La Commissione europea presenta due relazioni con misure e progetti per difendere e migliorare le dinamiche del mercato unico e facilitare la vita dei cittadini europei e le attività economiche.

27 Ottobre 2010

Il mercato unico ha reso la vita degli europei più semplice: dalla moneta unica, che ha permesso di acquistare con più facilità, alla mobilità dei lavoratori.
Tuttavia, gli europei incontrano ancora ostacoli nell'esercitare i loro diritti.

La Commissione europea ha pubblicato pertanto due relazioni che propongono misure volte a rafforzare il mercato unico e a risolvere i problemi ancora presenti.

La prima relazione riguarda la vita dei cittadini europei partendo dalle difficoltà quotidiane.
A riguardo, la Commissione aggiornerà le regole che tutelano i turisti e potenzierà il diritto alla protezione consolare per chi vieni dai paesi extra- europei. Inoltre, aiuterà i consumatori a ottenere risarcimenti in caso di problemi con la controparte.
A favore delle coppie internazionali si renderanno disponibili informazioni circa tribunali competenti e quale leggi si applicano in caso di proprietà e conti in comune.
La Commissione proporrà poi un atto normativo che semplifichi la burocrazia relativa all'immatricolazione delle auto acquistate in un altro paese.
Infine, si rinnoverà il programma Europa per i cittadini a sostengo dei gemellaggi di città e altri progetti.

La seconda relazione riguarda le attività economiche.
Le priorità fondamentali riguardano le Pmi e l'accesso ai finanziamenti che sarà più agevolato.
Nel dettaglio, alle imprese che operano nel settore sociale e investimenti a lungo termine la Commissione europea proporrà uno statuto europeo per tali organizzazioni e incoraggerà gli investimenti.
La Commissione ha in programma di proporre regole volte a garantire che i creatori e gli artisti possano vendere le loro opere in tutta Europa tramite uno sportello unico per l'autorizzazione che consenta loro di ottenere la giusta ricompensa per il loro lavoro. Quest'ultima misura dovrebbe migliorare il commercio elettronico.
L'attenzione è rivolta anche alle qualifiche professionali dei lavoratori. La Commissione propende per uniformare la regolamentazione, attualmente diversa negli Stati membri, e introdurre una tessera professionale che ridurrebbe le formalità burocratiche.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Commissione europea.