Cerca powered by Google

Sostenibilitā

Una consultazione per gestire i rifiuti di plastica

Con un Libro verde la Commissione europea lancia una riflessione a livello europeo per individuare i passi da seguire per ottimizzare la catena del riciclo.

07 Marzo 2013

La Commissione europea ha pubblicato un Libro verde per lanciare una discussione su come rendere più sostenibili i prodotti di plastica nell'intero ciclo di vita e ridurre l'impatto dei rifiuti sull'ambiente.

Il Libro verde evidenzia l'importanza della plastica in molti processi e applicazioni industriali e i benefici economici che potrebbero derivare da tassi di riciclo più alti.
Il punto è che riciclare la plastica si porrà come alternativa allo sfruttamento delle risorse primarie.

Per accelerare il cambiamento occorre sostenere la progettazione ecocompatibile e l'innovazione ambientale migliorando il contesto normativo in cui si inquadrano.

Con una consultazione (che si accede QUI) s'intende raccogliere dati e pareri per valutare l'impatto prodotto dai rifiuti di plastica e definire una strategia europea per mitigarlo.

Gli interessati sono invitati a contribuire indicando se ritengono necessario modificare la legislazione vigente, e in che modo, per affrontare la questione dei rifiuti di plastica e promuoverne il riutilizzo, il riciclaggio e il recupero, dando la preminenza a queste pratiche rispetto allo smaltimento in discarica.

Oltre a sollecitare pareri circa l'efficacia degli obiettivi potenziali di riciclaggio e delle misure economiche come divieti di smaltimento in discarica, tasse sulle discariche e sistemi di tariffazione in base alla quantità di rifiuti prodotti ("pay-as-you-throw"), il libro verde chiede come si può migliorare la progettazione modulare e chimica della plastica per aumentarne la riciclabilità, in che modo ridurre i rifiuti marini e se è utile promuovere la plastica biodegradabile.

La consultazione, che si articola in 26 domande, durerà fino al 7 giugno.
Il suo esito concorrerà a definire gli interventi da attuare nel 2014, nell'ambito più vasto del riesame della politica in materia di rifiuti.